sabato 1 dicembre 2018

DAGLI ARCHIVI DELLA POLIZIA CRIMINALE: MADMAN/HUMONGOUS (1982)



Due vecchie recensioni, ripescate dai miei archivi di cazzate.



Favola macabra dei primi ottanta ambientata, manco a dirlo, in un bosco, dove dei giovani campeggiatori vengono trucidati dal leggendario Madman Marz; il bello è che il maniaco viene direttamente evocato tramite una filastrocca recitata davanti al falò, rendendo così l'assassino una figura assimilabile a quella classica dell'orco.

Un horror meno celebrato rispetto ad altri titoli ottanteschi, pervaso da un'atmosfera cupa e ostile che lo rende un oggetto interessante in ambito slasher. Gli appassionati quindi non sono avvertiti visto che la pellicola si è già guadagnata lo statuto di cult. Il bad guy protagonista è stato pure omaggiato da Adam Green nei suoi "Hatchet", Victor Crowley è infatti iconograficamente una versione "deforme" del vecchio Madman Marz (Paul Ehlers). Più o meno. Comunque per la gioia di chi scrive e di molti altri, la protagonista del film è nientemeno che Gaylen Ross ( come Alexis Dubin), la Fran di "Dawn of the Dead", qui biondissima e ancora una volta pronta a vendere cara la pelle. Un vero peccato averla vista e ammirata solo in un pugno di pellicole, ma godiamo di quello che ci troviamo per le mani, senza lamentarci, anche perché la vecchia Gail Sue Rosenblum si è poi dedicata con successo alla produzione e regia di documentari. 

"Madman" è l'unico lungometraggio diretto dal buon Joe Giannone che ci ha lasciato nel 2006 e che aveva previsto un ipotetico sequel direttamente collegato all'epilogo del film con il personaggio di Richie (Jimmy Steele) incolpato degli omicidi e promosso a protagonista. Dvd Anchor Bay del 2001 Region 1 , NTSC, 1.85:1 e pure della Code Red edito nel 2010, fino al recente combo DVD/Blu-ray della benemerita Vinegar Syndrome, All Region, 1.85:1 del 2015. INTERPRETI: Alexis Dubin (Gaylen Ross), Tony "Fish" Nunziata, Paul Ehlers, Harriet Bass, Jan Claire, Seth Jones, Alex Murphy, Jimmy Steele (Tom Candela), Carl Fredericks (Frederick Neumann).


Il Blu-ray VS contiene una bella valanga di extra:


Intro (:50) with producer Gary Sales 

Commentary #1 features Sales, director Joe Giannone, Paul Ehlers and Tony Fish.

Commentary #2 features The Hysteria Continues.

"Madman: Alive at 35" (21:00)

"The Early Career of Gary Sales" (14:15)

"The Legend Still Lives" (91:42) 

Stills & Artwork Gallery (7:20)

"Music Inspired by 'Madman'" (13:17) 

"In Memoriam" (5:46)

"Dead Pit Interviews Gary Sales" (3:37)

"Dead Pit Interviews Paul Ehlers" (5:15)

T.V. Spots (1:59, SD)

Theatrical Trailer (1:48)

Thanks to DVD Talk

13 maggio 2012 (c) Belushi


HOMONGOUS (1982) Paul Lynch



Oscuro slasher diretto dal regista di "Prom Night" in cui un manipolo di giovani viene massacrato da un gigante malato di acromegalia. Fine. Il film del buon Lynch sembra la solita cazzata ma si difende con le unghie e con i denti, proponendo un'atmosfera cimiteriale che copre parecchi buchi di sceneggiatura (a cura di William Gray) e cadute varie nel vasto calderone dei "luoghi comuni" o come cazzo volete chiamarli.

Si respira aria di "Venerdì 13", vabbè grazie al cazzo, ma anche e soprattutto del non dimenticato "Antropophagus" di Massaccesi; certo dove Aristide calca(va) la mano sul morboso e il malsano, Lynch risolve concentrandosi su qualche programmatico spavento telefonato, vedi i vari scheletri ritrovati dai ragazzi, il che non è necessariamente un male, ma rischia di far "sedere" la pellicola e renderla monocorde anzichenò. Difetti riscontrabili in una valanga di slasher coevi.

Le copie disponibili prima del DVD Scorpion per la serie Katarina's Nightmare Theater, NTSC, All Region, ratio 1.77:1, risultavano troppo "scure" per cui il nuovo transfer rende finalmente giustizia (più o meno) al lavoro del direttore della fotografia  Brian R.R. Hebb e restituisce la versione uncut della pellicola con la scena dello stupro integra. Il recente Blu-ray Scorpion Releasing del 2017, Region A-B, 1.85:1 chiude il cerchio offrendo forse la versione definitiva del film di Lynch con i due cut della pellicola Theatrical Cut (92:33) e Unrated Cut (93:42) e una qualità audio/video certo non perfetta (a causa della diversa provenienza delle fonti) ma comunque accettabile, almeno per il sottoscritto che apprezza molto il parto di Lynch. INTERPRETI: Janet Julian, David Wallace, Janit Baldwin, Page Fletcher, Shay Garner, Joy Boushel, John Wildman, Garry Robbins, John McFadyen.

Extra del Blu-ray SR:

"Katarina's Nightmare Theater" (3:49) with Katarina Leigh Waters

Commentary features Paul Lynch and William Gray

Interview (21:37) with David Wallace

Theatrical Trailer (1:14)


Thanks to DVD Talk


14 luglio 2012 (c) Belushi






2 commenti:

  1. La prima recensione, quella degli "Archivi della Polizia Criminale" me la ricordo,comunque è sempre bello rileggerti.

    RispondiElimina
  2. Grazie Nick, sono tutte minestre riscaldate, ma ho intenzione di tirarle fuori tutte e finirla lì,ahah. Sempre grazie per le gentile parole. A presto!!!

    RispondiElimina

|