martedì 20 settembre 2016

THE EVIL THAT MEN DO (2015) Ramon Térmens

Riprendiamo dopo una pausa forzata con questo bizzarro "The Evil That Men Do/El Mal Que Hacen Los Hombres" che no, non è il remake del film di Thompson "Professione Giustiziere" con Bronson, ma è una sorta di thriller bislacco che non si riesce bene ad inquadrare. Dunque, Andrew Tarbet ed il mitico Daniel Faraldo lavorano per il Cartello, sono allo stesso tempo dei killer e dei "magazzinieri", nel senso che gestiscono i pezzi di cadaveri da inviare come regalo o minaccia a chi fa girare le palle a Don Lucho (José Sefami). Fin qui, tutto bene. Un bel giorno ricevono una consegna speciale, ovvero una bambina che è colpevole di essere la figlia di uno spacciatore rivale che ha colpito a sua volta la famiglia del loro boss.

I due compari, che se non sono amici per la pelle almeno dimostrano un certo rispetto l'uno verso l'altro, vengono affiancati dal nipote di Lucho (Sergio Penis-Mencheta) che, in realtà, non la racconta proprio giusta, visto che dietro le apparenze da buontempone sembra celarsi un figlio di puttana di quelli mica da ridere. Quindi, che fare con la bambina?

Ecco, il film di Terméns tenta di mostrare al pubblico quello che è un fondamentale dilemma morale utilizzando più gli "argomenti" della black comedy piuttosto che quelli della filosofia da discount, il che non è necessariamente un male, anzi ci risparmia un sacco di pipponi e mal di testa. Il primo tempo funziona piuttosto bene, il clima di violenza ineluttabile, il caldo appiccicoso e l'ambiguità dei protagonisti sono tutti ingredienti che Termés maneggia con cura ed una certa arroganza, per cui il taco sembra bello saporito e pronto a far bruciare i luoghi giusti. Il secondo tempo si adatta invece sul classico menu d'asporto del cinema di genere, che non fa mai schifo, ma rimane un pò prevedibile e risaputo, ristabilendo rigidamente i confini tra buoni e cattivi. Anche se ci sono motoseghe e sangue a volontà.

Menzione d'onore al grande Daniel Faraldo che se lo è pure scritto 'sto "The Evil That Men Do", ritagliandosi il ruolo di un killer forse psicopatico, forse no, alto quanto una lattina di chinotto ,veramente degno di entrare in un ipotetico circolo dei bad ass/figli di puttana dal cuore d'oro e che Rodriguez dovrebbe guardarsi e riguardarsi prima di rimettere mano a "Machete". Con tutto il rispetto per Danny che non c'entra un cazzo, alla fine. Per maggiori informazioni, eccovi il sito ufficialeINTERPRETI: Daniel Faraldo, Andrew Tarbet, Sergio Penis-Mancheta, Priscilla Delgado, Nikol Kollars, José Sefami, Pau Castro.







4 commenti:

Nick Parisi. ha detto...

Non lo conoscevo, grazie per avermelo segnalato. Decisamente un film da vedere nel fine settimana.

Michele Borgogni ha detto...

BEntornati! Temevo quasi che il blog fosse morto subito dopo che avevo cominciato a seguirlo :D

Belushi ha detto...

Non è malissimo, Nick. Può valere una visione, almeno è qualcosa di un pò diverso, se non altro. Ciao grande!!!

Belushi ha detto...

Grazie Michele! No, non sono stato molto in forma, quindi ho mollato per un pò. Ma non sarebbe stata una gran perdita, ahah. Grazie ancora!

Posta un commento