giovedì 24 settembre 2015

COOTIES (2014) Milott/Murnion

Dunque, vediamo un pò di che cazzo parla 'sto "Cooties". In una scuola elementare dell'Illinois vengono servite delle chicken nuggets andate a male, motivo per il quale una dolce bimbetta si trasforma in un essere violento e sbavante che contamina gli altri bambini (antipaticissimi e rompicoglioni). Fine. Non è vero, però "Cooties" è un film che mi fa profondamente incazzare. Il buon Elijah Wood produce e starreggia nel ruolo di un supplente con velleità da scrittore horror che si ritrova nella sua città natale nonchè nella merda fino al collo quando scoppia il contagio. Bene. E poi? E poi il film si trasforma in una insopportabile commediola dove lo spettatore più smaliziato potrà indovinare con un accettabile margine di tempo tutte le battute e le frasette sarcastiche dei (comunque bravi) protagonisti, ovvero il corpo insegnante rimasto barricato nella scuola in un puro rigurgito romeriano.

Una lagna e una discreta rottura di coglioni che i due registi tentano di far passare per un film scorretto e sanguinario, ma l'aria fritta che puzza di "cult" scritto a tavolino è talmente densa da soffocare sia il cast affiatato che i ridicoli bambini rabbiosi/morti viventi. Altro che destrutturare il genere. Non riesco a non pensare tutto il male possibile (si scherza) nei confronti del tandem creativo autore di questa immane cazzata, non parlo dei due registi ma di Ian Brennan (proprio lui, quello di "Glee") e del povero Leigh Whannell (che comunque alla fine mi è pure simpatico, dai) sceneggiatori e attori (Leigh si ritaglia il ruolo di un insegnante parecchio cazzaro, uno degli highlight del filmetto) che sembrano divertirsi parecchio. Beati loro, ma alla scrematura finale chi cazzo se ne frega del solito loser sbeffeggiato da tutti (Elijah), della simpatica e agguerrita maestrina pronta a vendere cara la pelle (Alison Pill) e del suo fidanzato insegnante di educazione fisica (no, in realtà lui è Rainn Wilson, per cui non posso parlarne male) a unire i puntini del solito triangolo di attrazione, gelosia e cazzate varie con contorno di zombi o quello che cazzo sono? C'è pure Jorge Garcia strafatto di funghi che parla con una giraffa. Cazzo, sto proprio invecchiando. INTERPRETI: Elijah Wood, Alison Pill, Rainn Wilson, Jack McBrayer, Nasim Pedrad, Leigh Whannell.

2 commenti:

  1. Insomma, si può perdere tranquillamente, giusto?
    E pensare che a me Elijah Wood mi è perfino simaptico dai tempi di The Faculty.

    RispondiElimina
  2. Grande Nick!!! No, sempre meglio "toccare con mano" la merce, senza fidarsi troppo delle recensioni. A me ha fatto proprio incazzare, ma è un problema mio. Elijah è uno che fa un pò quello che cazzo je pare, anche a me è piuttosto simpatico, ma questa cosetta è troppo falsa e in cerca di facili consensi. Veramente, non mi è proprio piaciuto per un cazzo. Un grande saluto, Nick! Grazie mille, passi sempre. A presto!!!

    RispondiElimina